Massoterapia cervicale: quando serve?

La massoterapia è una forma terapeutica che prevede delle sedute di massaggio effettuate da uno specialista in grado, tramite la sua manipolazione, di risolvere contratture e migliorare i dolori muscolari, così come apportare dei benefici generali riguardanti l’aspetto psicofisico della persona.

In particolar modo lo specialista, tramite la manipolazione, va a generare del calore a diretto contatto con la pelle del paziente creando un effetto vasodilatatore che consente di produrre endorfina eliminando eventuali tossine.

Tipicamente le persone che si rivolgono ad un massoterapista sono quelle che accusano dei problemi alla cosiddetta cervicale, ovvero quei dolori e irrigidimenti che avvertiamo nel tratto cervicale che possono diffondersi anche su spalle, braccia e schiena.

Cosa si intende per cervicale?

Con il termine cervicale si intende comunemente un disturbo, che i medici chiamano cervicalgia, che si manifesta nell’area in cui si trovano le vertebre cervicali. Quale disturbo si manifesta con un dolore localizzato nella parte posteriore del collo e, come accennato, esso può irradiarsi anche su la schiena e le braccia.

Chiaramente esiste anche un trattamento farmacologico che è possibile associare al trattamento terapeutico effettuato da un massoterapista, così da andare ad ottimizzare gli effetti del trattamento e dunque il benessere percepito dal paziente.

Esistono anche delle buone regole di vita, dunque delle abitudini quotidiane particolarmente sane, che è possibile fare proprie per ottenere dei benefici per quel che riguarda la propria cervicale. Tra questi quello di mantenere un peso corporeo adeguato alla propria altezza e conformazione fisica, oltre a specifici esercizi che riguardano il collo e che possono contribuire nel trattamento della cervicale.

Qual è la causa dei fastidi alla cervicale?

Certamente vi è una componente genetica alla base dei disturbi alla cervicale, ma incidono notevolmente anche le abitudini di vita di una persona.

  • La sedentarietà

Ad esempio, la sedentarietà è una delle abitudini che non vanno bene, in quanto muscoli non tonici non sono in grado di sostenere per bene la colonna vertebrale, inclusa la zona delle cervicali. Al contrario, un buon esercizio muscolare che includa anche il collo può aiutare a tenere i muscoli in allenamento e con una elasticità adeguata.

  • La postura

Inoltre incide sulla comparsa dei fastidi alla cervicale la nostra postura, in particolar modo quella errata che manteniamo quando siamo seduti a tavola o al lavoro. Bisogna per questo evitare di stare seduti con la schiena curva ed il busto piegato in avanti, in quanto questa posizione è in grado di influire in negativo sia sulla nostra zona del collo che su quella della schiena. Da questo punto di vista è possibile trovare sollievo adoperando le giuste sedie o poltrone.

  • Problemi ai denti

Anche i nostri denti sono in grado di generare problemi legati alla zona cervicale. Una occlusione non ottimale ad esempio, è in grado di creare una radio equilibrio in bocca che si riflette sui muscoli della mandibola e fastidi che possono irradiarsi fino a raggiungere il tratto cervicale.

In che modo la massoterapia può curare la cervicale?

Grazie alla massoterapia è possibile riuscire ad ottenere significativi miglioramenti nei confronti di questa patologia. Infatti, tramite particolari manipolazioni che è possibile acquisire seguendo specifici corsi di massoterapia, è possibile andare a sciogliere le costrizioni tra i tessuti rendendo più morbidi i movimenti del collo.

Per questo motivo sono tante le persone che si affidano ad un buon massoterapista per trattare i problemi di cervicale.

In particolar modo grazie alla massoterapia è possibile diminuire la rigidità del collo nonchè il dolore percepito, migliorare la circolazione del sangue ed il tono muscolare, ottenere un ottimo effetto rilassante e migliorare la qualità del sonno.

Grazie a questo tipo di massaggio è infine possibile ridurre lo stress ed il mal di testa.

Scroll to top